Archivio

Archivio per la categoria ‘Musica’

Siete invitati!

9 Dicembre 2009 Commenti chiusi
Categorie:Musica Tag:

Guglielmo ha un reggipetto

12 Febbraio 2007 7 commenti


Guglielmo ha un reggipetto
che se lo mette spesso nel cuore della notte
come se fosse adesso.

Adesso che Gesù ha un clan di menestrelli
che parte dai blue jeans e arriva a Zeffirelli
e tu mi vieni a dire che adesso vuoi morire per amore.

Ho un nano nel cervello, un ictus cerebrale,
bagni di candeggina, voglio sentirmi uguale
uguale a un gatto rosa per essere sporcato
e raccontare a tutti che sono immacolato
e tu mi vieni a dire che adesso vuoi morire
per amore.

A me mi piace vivere alla grande già
girare tra le favole in mutande ma
il principe dormiva, la strega si è arrabbiata
e nei tuoi occhi verdi quella lacrima è spuntata.
A me mi piace vivere alla grande già
girare tra le favole in mutande ma
il principe dormiva, la strega si è arrabbiata
e nei tuoi occhi verdi quella lacrima è spuntata.

E il padre di mia moglie
mi aveva sempre detto
portala dove vuoi ma non portarla a letto,
a letto dove dormo, dove se posso sogno,
dove non so capire se ho voglia o se ho bisogno
e tu mi vieni a dire che adesso vuoi morire
per amore !

A me mi piace vivere alla grande già
girare tra le favole in mutande ma
il principe dormiva, la strega si è arrabbiata
e nei tuoi occhi verdi quella lacrima è spuntata.

A me mi piace vivere alla grande già
girare tra le favole in mutande ma
il principe dormiva, la strega si è arrabbiata
e nei tuoi occhi verdi quella lacrima è spuntata.

A me mi piace vivere alla grande
S. Rosso

Per Alfonso

1 Febbraio 2007 3 commenti


Alito sul tuo volto inconsapevole e scorgo, al buio dei miei occhi, colare rive paghe che incantano reminescenze fiammate di un sole spento per te.

Catturata dal tuo felice aroma, spargo invisibili reti che pescano gioiosi effluvi frizzanti, io sono qui davanti a te.

Vedo, riflesse nello specchio, barche, che ancheggiano ancora stanche della risacca, della sua spuma, tra il fumo greve di sigaretta, senza curarsi di te.

Arriva al nostro letto, tra le molliche, il profumo inconsistente dei limoni che si sprigiona nell’aria e inonda, si mesce nel calice d?alma assieme al richiamo di te.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Un malato di cuore

9 Gennaio 2007 3 commenti


Francis Turner
I could not run or play in boyhood.
In manhood I could only sip the cup,
Not drink-
For scarlet-fever left my heart diseased.
Yet I lie here
Soothed by a secret none but Mary knows:
There is a garden of acacia,
Catalpa trees, and arbors sweet with vines–
There on that afternoon in June
By Mary’s side–
Kissing her with my soul upon my lips
It suddenly took flight.


Francis Turner
Io non potevo correre né giocare
quand’ero ragazzo.
Quando fui uomo, potei solo sorseggiare alla coppa,
non bere -
perché la scarlattina mi aveva lasciato il cuore malato.
Eppure giaccio qui
blandito da un segreto che solo Mary conosce:
c’è un giardino di acacie,
di catalpe e di pergole addolcite da viti -
là, in quel pomeriggio di giugno
al fianco di Mary -
mentre la baciavo con l’anima sulle labbra,
l’anima d’improvviso mi fuggì.

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

S T E R I L I

30 Novembre 2006 Commenti chiusi


Siamo sopravvissuti che sia un miracolo chi lo sa
Abbiamo gli occhi lucidi, fortunati noi ad esser qua?
L?ha detto il dottore
Abbasso l?erezione, niente più voli, ne fantasie
Né miti da emulare, niente viole, mai più nostalgie?
L?ha detto il dottore.
Sterili?
Sotto vuoto spinto privo ormai di stimoli
M?accarezzi ma io non vibro più
Che fine ha fatto l?amore lo sai tu?
Sterili?
Questa nostra impotenza ha trovato un alibi
Criminali ci negano la pietà
Noi più criminali a restare qua.
Ci hanno legato le mani
Così saremo più buoni
Ma io ne ho pieni i coglioni
Voglio le mie sensazioni
Il sesso mio scoppierà
Il cuore si arresterà.
Liberatemi adesso ibernarmi non posso!!!!
Ci possono scoprire
Vestiti in fretta per carità
Prendiamo due o tre tranquillanti
Dimentichiamo che eravamo due amanti.
Sterili
Imbalsamati, insaccati in tanti profilattici,
una donne ed un uomo ieri sì
ma la nostra incoscienza finisce qui.
Qui siamo catalogati al freddo ormai destinati
Una parola d?amore fra le labbra ci muore?
Aiutami almeno tu, slega tu queste mani
Liberiamoci adesso io da solo non posso: Aiutami!!!

Categorie:Argomenti vari Tag:

:+

19 Ottobre 2006 4 commenti


ho freddo…

Categorie:Argomenti vari Tag:

SORPRESA!

23 Agosto 2006 Commenti chiusi


Una nuvola
Ghiaccio freddo
Una nuvola
Freddo sole
Caldo rosso
Una nuvola
Rosso
Una musica risacca
Profumo
Inebria
Pensando
Neanche c?eri
Freddo mi hai detto
Freddo ultima parola
Una nuvola
Caos
E tutto inizia
Sorpresa sorpresa
Respiro riflesso
Anidride adrenalina
Avanzo sorpresa
Dietro sorpresa
Dentro esposta
Scalza scoperta
Fragile freddo
Freddo la tua parola
L?ultima esclamazione
Gelo sorpresa
Freddo!
Avanzo nel buio
Passo incerto
Spavento
Spaventi?
Una rosa dietro
Per una sorpresa
Sorpresa!
Arrivo
Una nuvola
Un brivido
Freddo sole
Vado avanti
Per qualche giorno
Per non morire
Morire

Categorie:Argomenti vari Tag:

Tu che tenevi tutti i fili del cuore

4 Agosto 2006 1 commento


Milady
Passano gli anni passano…
crescono i bimbi crescono..

Ritorni come un brivido
su questo palcoscenico
però ti sento timida, timida.

Tu che tenevi tutti i fili del cuore
con due mani così lievi
che sentivo dolore solo un po’…

Non ti ho più vista piangere
Non ti ho più vista ridere
eri una voce fragile, fragile.

Abbiamo smesso d’inventare parole
senza mai trovare quella che voleva dire
vivere, vivere.

Milady, non lasciarmi mai,
ti voglio bene come sei,
Milady, madre amante e figlia,
la sola che mi rassomiglia;
Milady, smettila di bere,
ti spacco in testa quel bicchiere,
sei vecchia e sembri un bambina,
e vesti ancora da regina,
Milady, goccia su una foglia
Milady… io non ne ho più voglia…

Sono cambiato? Dimmelo;
Sei tu diversa? Parlami,
sei sempre stata piccola, piccola.

Io ti perdevo e mi sentivo vincente,
ma non c’è stato mai verso
di cambiarti con niente come te.

Non ti ho venduto l’anima,
lasciami in pace, lasciami,
come mi sento stupido, stupido.

Voglio una storia d’amore più vera,
una donna che mi parla
e che mi aspetta la sera, vattene,
vattene.

Milady, non lasciarmi mai,
senza di te cosa farei,
Milady, cipria sotto gli occhi,
Milady, persa negli specchi;
Milady, non hai voce e canti,
in un teatro a fari spenti,
Milady, bolla di sapone,
e ballerina di balcone:
Milady, il cuore è un soldatino
che scrive lettere a nessuno.

Milady non lasciarmi mai,
ti voglio sempre come sei,
Milady, strada di Parigi,
Natale con i tre re Magi;
Milady, ho perso la tua spilla…
Milady, Dio, come sei bella…

Passano gli anni passano…
crescono i bimbi crescono..

Categorie:Argomenti vari Tag: , , ,

riunioni di rane

30 Luglio 2006 Commenti chiusi


Case di pane, riunioni di rane
vecchie che ballano nelle chadillac
muscoli d’oro, corone d’alloro
canzoni d’amore per bimbi col frack
musica seria, luce che varia
pioggia che cade, vita che scorre
cani randagi, cammelli e re magi

mi fido di te
mi fido di te
mi fido di te
mi fido di te
io mi fido di te
ehi mi fido di te
cosa sei disposto a perdere

Lampi di luce, al collo una croce
la dea dell’amore si muove nei jeans
culi e catene, assassini per bene
la radio si accende su un pezzo funky
teste fasciate, ferite curate
l’affitto del sole si paga in anticipo prego
arcobaleno, più per meno meno

forse fa male eppure mi va
di stare collegato
di vivere di un fiato
di stendermi sopra al burrone
di guardare giù
la vertigine non è
paura di cadere
ma voglia di volare

mi fido di te
mi fido di te
mi fido di te
cosa sei disposto a perdere
mi fido di te
mi fido di te
io mi fido di te
cosa sei disposto a perdere

rabbia stupore la parte l’attore
dottore che sintomi ha la felicità
evoluzione il cielo in prigione
questa non è un’esercitazione
forza e coraggio
la sete il miraggio
la luna nell’altra metà
lupi in agguato il peggio è passato

forse fa male eppure mi va
di stare collegato
di vivere di un fiato
di stendermi sopra al burrone
di guardare giù
la vertigine non è
paura di cadere
ma voglia di volare

mi fido di te
mi fido di te
mi fido di te
cosa sei disposto a perdere
eh mi fido di te
mi fido di te
mi fido di te
mi fido di te
cosa sei disposto a perdere.

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

amamone cco glio occhi ninno mio

8 Giugno 2006 2 commenti


Nnammuratiello mio mazzo re fiuri
trova lo mezzo come n?ama amare
ne simo nnammurati tutti ddui
e non ne putimo na vota parlare
la ggente se so misi indorno a nnui
fano l?apposta ppe ne fa lasciare
amamone cco glio occhi ninno mio
ca cco la lingua non si può parlare

Categorie:Argomenti vari Tag: , , ,